venerdì 5 agosto 2016

Ho cenato a Mercatiamo

Ho passato il pomeriggio in compagnia di Mercatiamo e di Wopa, lo spazio dell'ex Manzini che ospita, da un anno ormai, il mercato di produttori locali.
L'ex Pasubio è un luogo unico a Parma. La fu fabbrica trasuda fatica e vita, luoghi sperimentati, spazi fuori del comune che lasciano vagare in libertà il sogno.


Sono state ore ben spese a riscoprire agricoltori appassionati del loro lavoro, a conoscere visi franchi e storie di alzate quando ancora fa buio, per aspettare il calar del sole tra un filare e l'altro.
Perché è la terra che genera i frutti migliori, non c'è industria o grande distribuzione che tenga.


Perché ho preso verdure che questa mattina erano ancora in campo e frutta che ancora all'alba di questo giorno soggiornava sull'albero.
E allora non c'è storia.
Vedo le mani di chi coltiva, cresce e accudisce ciò che mangerò questa sera.
Perché mi porto a casa una cena con i fiocchi.
Anticipata da focaccia e torte di verdura, accompagnate da birra artigianale, tutto made in Mercatiamo, insieme agli amici che questo anno ci ha regalato senza chiedere nulla in cambio.
Una cena che oggi non solo possiamo sognare ma anche gustare con facilità.
Insalata croccante e rosso cuore di bue, con olio extravergine di oliva della Lunigiana.
Pane ai cereali a pasta madre e croccanti cracker al sesamo.
E torte di patate, di riso, di erbetta, insieme al morbido prosciutto di maiale nero.
Cetrioli, zucchini, fiori di zucca, peperoni, zucche saporite per il risotto.
Susine gialle deliziose, e pesche, nocipesche, fichi, pere.
E crostata di frutta e al cioccolato e pere.
E il vino, prosecco o lambrusco per tutti i palati, per fare compagnia all'altezza ai cibi squisiti.
Riscopro i sapori delle stagioni e il gusto che credevo sparito per sempre dai prodotti dalla terra.
Riscopro il valore della frutta colta matura, della foglia verde ancora croccante e densa di gusto, dei pomodori antichi ricchi di sapore dolce, dei peperoni da accompagnare a una pasta o da gustare soli, delle melanzane saporite e dei cocomeri dolcissimi e pieni di estate.
Mercatiamo si ferma due settimane, il prossimo appuntamento è per venerdì 26 agosto, in via Palermo 6 (entrata su via Catania), dalle 16 alle 19,30, per godere dei frutti della natura, quando natura li crea.

Io intanto ho fatto scorta.