venerdì 27 giugno 2014

La raccolta differenziata di Mc Donald

Da una parte ci sono gli slogan.
Dall'altra parte le pratiche quotidiane.
L'immagine ha immortalato le seconde, che non da merito all'impegno di Mc Donald nella raccolta differenziata e nella separazione degli scarti.
Una montagna di sacchi neri.


Ma cosa mai produrrà il fast food di Parma che non sia differenziabile?
Tutto il cibo preparato e da scartare va nell'organico.
Gli imballaggi plastici nei sacchi gialli.
Il vetro, se ne hanno, nella campane verdi.
Cosa rimane?
Non abbiamo risposta.
Bisognerebbe andare a frugare in quei sacchi neri che tappezzano il prato verde davanti al ristorante.
Quanta strada deve ancora fare Mc Donald nella differenziata!
E quanta attenzione il Comune e Iren a non far passare questa pratiche antiquate di gestione assurda degli scarti.
A meno che non si voglia fare un regalino all'inceneritore.
Che da Ugozzolo, a un tiro di schioppo da Mc Donald, ringrazia con voluttà.
A noi Mac-Rud proprio non lo digeriamo.
Siamo però fiduciosi nel cambiamento.